A Cena col Dottore

16 Maggio 2018

Medicina integrata, dieta di segnale e qualità di vita.
Come curarsi senza assumere farmaci tossici ed evitare di portare ogni parte del corpo ad uno specialista specifico. L’intento più profondo del mio studio è quello di aumentare la consapevolezza dei miei pazienti affinché loro possano diventare sempre più medici di se stessi e, attraverso un ascolto profondo del proprio sé, giungere ad una maggiore comprensione della propria esistenza e della propria vita, per potersi avvicinare sempre di più alla cosiddetta felicità.

Questo sarà l’argomento trattato durante l’evento “A Cena col Dottore” Mercoledì 16 Maggio 2018 alle ore 20:00 presso La Fricca – Il Ristorante.

Il Dottore Daniele Biasini del circuito GIFT presenterà i sui studi in un evento imperdibile con Menù dedicato.

La GIFT è uno stile di vita e regime alimentare, ideato dal Dott. Luca Speciani e basato sulle più recenti evidenze scientifiche, che si pone come obiettivo la salute, con il dimagrimento come naturale conseguenza del benessere ottenuto.

GIFT è un acronimo e significa Gradualità, Individualità, Flessibilità, Tono: con gradualità e tenendo conto dell’individualità di ognuno, e senza essere troppo rigidi, si stimolano naturalmente il metabolismo, il tono e la capacità di rigenerazione dell’individuo. Il dimagrimento è la semplice conseguenza dell’applicazione di questi princìpi.

Dieta GIFT introduce numerosi concetti importanti: dal rifiuto di contare le calorie, affidandosi alla finissima capacità di regolazione del nostro corpo una volta rispettate poche semplici indicazioni, al concetto dei segnali biologici, che spiega come interpretare un comportamento sia salutare e perché uno non lo sia, alla forte scientificità di ogni suo principio.

Queste sono le indicazioni generali di Dieta GIFT.

Chef Sonia Carminati – Food Tutor Metodo Alimentari GIFT – Punto GIFT

Relazione-001.jpg

Scopri di Più oppure compila il modulo per avere più informazioni.

 

 

 

 

Ricordi che scaldano il cuore: La Pasqua

Amavo svegliarmi il giorno di Pasqua con il profumo delle focacce dolci che mia nonna sfornava per noi e amavo stare a guardarla il giorno prima quando, con gesti sicuri, amore e cura, metteva insieme gli ingredienti. Vedere come da della semplice farina, del latte, un po’ di burro, uova, lievito, vaniglia e zucchero e dopo 18 lunghe ore di lievitazione il “miracolo” si ripeteva ed io, come ogni volta, rimanevo incantata.

Ora lei non c’è più, c’è il suo bellissimo ricordo ed ogni anno amo commemorarla preparando le stesse focacce dolci che inebriano, con il loro profumo, il mio ristorante la mattina di Pasqua. Gli ingredienti con il tempo sono cambiati: la farina è integrale e lo zucchero ha lasciato posto al miele. Quest’anno ho usato il Li.Co.Li (Lievito madre in Coltura Liquida) e sono venute ancora più buone.

IMG_0350

Sono certa che piacerebbero molto anche a lei.

Serena Pasqua a tutti, fate solo ciò che vi rende felici!

Link Facebook GIFT and food Sensitivitie